romanzi

le mie opere

La saga Genius (composta da Genius_01, Genius_02 e Genius_03) è una fantascienza sociologica alla Philip Dick che porta alle sue estreme conseguenze l’attuale sistematica distruzione della Terra. Sotto forma di thriller vengono messi in scena i temi dell’ambiente, di potenti lobby che dominano sull’intero pianeta, dell’intolleranza razziale.

Finalista del Premio Urania Mondadori 2004 e del Premio Delos Fantascienza.com 2006, la saga Genius è stata pubblicata nel 2010 dalla casa editrice Ledizioni di Milano.

Che minchione le formiche! - Storia semiseria tra escatologia e scatologia ovvero una commedia di natale è un susseguirsi di stacchetti surreali, di stili sempre diversi, di continue digressioni (tra cui alcune su episodi biblici rivisitati dal demonio, quale diretto testimone), di puri e semplici divertissement e soprattutto di tematiche a tinte forti (mafia, prostituzione, disagio sociale…) raccontate con un occhio cinico e grottesco.

Il demonio, prima creatura di Dio e suo prediletto, invaghitosi di una donna chiede per lei l’eterna giovinezza. In cambio Dio gli propone una sfida: alla periferia di Catania, l’angelo Oreste sta cercando di condurre un certo Savvo sulla via del bene, mentre a Belfagor spetterebbe il compito di traviarlo definitivamente. E il demonio accetta la sfida.

La storia vera di un killer nano è un noir, falsa autobiografia per l’appunto di un assassino prezzolato. Il protagonista e narratore, Tano “il nano” Guglielmino, è in un certo senso un filosofo, un esteta del crimine, che racconta la storia di come sia diventato un killer e di come abbiano tentato di arrestarlo.
Scelto dalla Nabu, in attesa di pubblicazione, e segnalato dalla XXV edizione del Premio Calvino.

Casa Bruiswiq, un romanzo orwelliano, una fiaba noir sul Bene e sul Male, su chi domina e chi soccombe.

In un tempo e uno spazio nebulosi, si intrecciano le tragi-comiche avventure di Thomas Zimmer, un eroe suo malgrado, candido e vittima di dinamiche che non comprenderà mai fino in fondo.

Casa Bruiswiq è una realtà fantasmagorica dalla consistenza onirica, la cui esistenza è possibile solo nel completo isolamento. Al primo contatto con l’esterno crollerà come un castello di carte.