Consigli per piccoli lettori

24gen
0Comments

Di tanto in tanto, alcuni genitori attenti alla crescita dei loro figli da tutti i punti di vista mi hanno chiesto qualche consiglio di lettura.

Preciso che per quanto riguarda il target della prima infanzia è importante che il bambino si accosti al libro, “qualunque” esso sia. Naturalmente, sarà meglio privilegiare quelli di fiabe, filastrocche o espressamente studiati per loro, con grafica accattivante e testi brevi. Tuttavia, circondarli, per così dire, avvolgerli di corpose biblioteche sarà un ottimo metodo per farli accostare alla magia della parola scritta. Persino vedere il genitore che legge un ebook sarà d’esempio per le sue “abitudini” future.

Ma ora passiamo al vero primo lettore, di otto/dieci anni. Per loro è ancora necessario accostarsi a contenuti attinenti il mondo della fantasia, dell’avventura e in generale del loro immaginario.

Gradevoli sono i classici di tutti i tempi:
- Piccole donne, Alcott
- Piccole donne crescono, ibid.
- I ragazzi di Jo, ibid.
- Ventimila leghe sotto i mari, Verne
- Dalla Terra alla Luna, ibid.
- I viaggi di Gulliver, Swift
- L’isola del tesoro, Stevenson
- Zanna bianca, London
- Le avventure di Huckleberry Finn, Twain
Ma anche i romanzi di autori contemporanei:
- tutta la saga di Harry Potter, Rowling
- La fabbrica di cioccolato, Dahl
- Matilda, ibid.
- La storia infinita, Ende
- Momo, ibid.
- Lo hobbit, Tolkien
- L’inventore di sogni, McEwan

Comunque, essenziale anche in questo caso è far provare il piacere di stare soli con se stessi, nel proprio denso silenzio, di far assaporare il mondo meno frenetico (rispetto alla TV, cinema, videogiochi…) delle idee.
Se ben nutrite, queste giovani menti arrivate all’adolescenza dovrebbero finalmente essere pronte per accostarsi alla Letteratura, con un piccolo aiuto di adulti consapevoli, e quindi di operare da soli le loro scelte di qualità.

Ancora e sempre buone letture : )


Leave a reply:

* required